Euro 2012, organizzatore del torneo smentisce le polemiche sul calendario:

Euro 2012, organizzatore del torneo smentisce le polemiche sul calendario: "Le date sono state decise in accordo con le federazioni"

© foto di Daniele Buffa/Image Sport
 di Alberto Zanello articolo letto 804 volte

In vista delle semifinali Spagna e Italia si sono lamentate per il calendario che ha permesso alle loro avversarie, Portogallo e Germania, di avere due giorni in più di riposo. La Gazzetta dello Sport ha interpellato l'italiano Giorgio Marchetti, il direttore organizzativo del torneo per l'UEFA. "Questo sistema forse non è l'ideale, ma la decisione è stata presa con le federazioni tre anni fa, quando griglie e teste di serie non erano note - ha spiegato il dirigente dell'UEFA - Come si fa a parlare di malafede?".

"Avere due quarti nello stesso giorno,  di cui uno al pomeriggio, non il massimo per chi vede le partite - ha aggiunto Marchetti che è già al lavoro per l'edizione del 2016 - Il torneo sarà a 24 squadre, di sicuro con un turno a eliminazione diretta in più. Stiamo studiando soluzioni".