VERSIONE MOBILE
Mercoledì 3 Settembre 2014                     
HOME › NEWS
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
16.06.2012 16:30 di Oreste Giannetta articolo letto 1759 volte

Polonia-Rep.Ceca
Sono cinque i precedenti tra le due formazioni, dopo la scissione dalla Slovacchia che ha portato alla nascita della Repubblica Ceca. Due vittorie a testa, sempre sfruttando il fattore campo, più un successo polacco in campo neutro, a Cipro. Precedenti dunque a favore della Polonia, che però non ricorderà con piacere le uniche due gare ufficiali, giocate nelle qualificazioni per il mondiale del 2010 in Sudafrica. Brożek e Blaszczykowski firmarono sì il successo di Chorzów, ma a Praga arrivò la sconfitta per le reti di Necid e Plašil, e soprattutto arrivò un deludente quinto posto finale, davanti al solo San Marino, mentre anche i cechi lasciavano il passo alle sorprendenti Slovacchia e Slovenia. Parlando di qualificazioni mondiali, esiste un precedente anche tra Polonia e Cecoslovacchia, ed è un precedente che affonda le radici nella preistoria del calcio, per la precisione alle prime qualificazioni mondiali mai disputate, quelle per l’edizione del 1934. La Cecoslovacchia, futura finalista beffata dall’Italia, si impose per due a uno a Varsavia, causando il ritiro dei polacchi, che giudicarono inutile la trasferta per la gara di ritorno a Praga. Non è stata la prima, e nemmeno l’ultima, vittoria cecoslovacca in casa della Polonia. Si impose, entrambe le volte in amichevole e sempre con un poker di gol, sia nel 1931 che nel 1950. Difficile ipotizzare oggi una replica di quei risultati.

Grecia-Russia
In 20 anni dalla nascita, la Russia ha affrontato la Grecia in ben dieci occasioni, solo una in meno di quanto fatto dall’Unione Sovietica nel precedente mezzo secolo. Il bilancio vede i russi nettamente in vantaggio, con quattro successi a uno. Uno di questi è però un ricordo dolcissimo per la Grecia. Europei del 2004, alla terza giornata del girone la Russia è già eliminata, mentre la Grecia, dopo aver conquistato quattro punti contro Portogallo e Spagna, è sorprendentemente certa dei quarti di finale. Il risultato è una prevedibile prova d’orgoglio dei russi, che si impongono per due a uno prima di salutare e tornare a casa per vedere davanti al televisore l’incredibile cavalcata dei greci verso il titolo continentale. Quattro anni dopo, a Salisburgo, è l’ora della rivincita. E stavolta la vittoria è al 100% per la Russia, più veloce a riprendersi dopo che entrambe avevano perso all’esordio. Decide la rete di Zyryanov, per la prima di una serie di vittorie che porteranno i russi a giocarsi l’accesso alla finalissima, fermandosi solo davanti all’irresistibile Spagna. Le sfide in gare ufficiali tra le due squadre non si esauriscono qui. Si erano già affrontate, infatti, nei primi gironi di qualificazione affrontati dalla neonata Russia nella prima metà degli anni Novanta. In quello per il mondiale del 1994 dominò a sorpresa la Grecia, qualificata per la prima volta a una fase finale. Decisiva, per il primo posto, la vittoria ad Atene firmata da Machlas, ma quel che conta è che alla fine le due nazionali avanzarono a braccetto. Diverso il discorso due anni dopo, coi russi travolgenti in Grecia (tre a zero finale) e vittoriosi anche in casa. Girone vinto agevolmente davanti alla Scozia e viaggio in Inghilterra assicurato.


Altre notizie - News
NEWS, 02.07 20:16 - L'avventura europea non si è conclusa nel migliore dei modi, ma Mario Balotelli festeggerà ugualmente. La sua ex fidanzata Raffaella Fico ha infatti confessato ai microfoni di Chi la propria gravidanza. Il padre? Ovviamente Super Mario, che dopo lo shock iniziale ha accettato la...
NEWS, 02.07 19:59 - Circola insistentemente da questa mattina un'indiscrezione relativa a una presunta lite tra Gigi Buffon e Mario Balotelli al termine della finale di Euro 2012 terminata 4-0 per la Spagna. L'attaccante del Manchester City avrebbe criticato aspramente il blocco Juve, additandolo come...
NEWS, 02.07 19:33 - “Certe cose mi amareggiano, mi dispiace vederle, non si può tifare contro, è solo un modo per distruggere, è una cosa orribile che non comprendo. Diffido di chi critica sempre e non costruisce mai”. Così il presidente della Federazione italiana gioco...
NEWS, 02.07 19:14 - Non sarà Didier Deschamps il successore di Laurent Blanc alla guida della Francia. Stando a quanto riportato da RMC e dal quotidiano Le Parisien, l'ex tecnico di Juventus e Marsiglia avrebbe deciso di rifiutare la proposta arrivatagli dalla federazione francese. L'ex capitano...
NEWS, 02.07 18:57 - Riccardo Montolivo, poco prima di lasciare Kiev e di rientrare in Italia, ha affidato le proprie sensazioni a Twitter: "Purtroppo il sogno si è fermato in finale. Però teniamo alta la testa e grazie a tutti i tifosi italiani, gente di cuore, gente di passione".
L'ITALIA VINCERà EURO 2012?
  Sì
  No

EURO 2012: IMPRESSIONI DI FINE CORSA

Partito come un frugale picnic in campagna, di quelli con la tovaglia a quadri, il fiasco di vino e poche pretese, l'Europeo dell'Italia si è trasformato in maniera graduale ma esaltante in una cena di gala, dove quattro b...

CRACOVIA, LA LIBIDINE DEL GIORNO DOPO

La libidine del giorno dopo. Siamo in finale ad Euro 2012, non l’avrei mai detto prima di partire. Ma questa Nazionale ha saputo stupire, farsi amare, incondizionatamente. Il sole che riscalda il venerdì cracoviano è...
Get Adobe Flash player

DISFATTA ITALIA, A KIEV FINISCE 4-0: LA SPAGNA È CAMPIONE D'EUROPA

Temperatura gradevole, ambiente gioioso sugli spalti. Da una parte e dall'altra. Perché una finale è un momento storico, da conservare nel cuore, al di là del risultato. A Kiev si gioca Italia-Spagna. Stadio pieno in ogni ordine di posto, adrenalina a mille. Voglia di portare...

TOP XAVI, FLOP BUSQUETS. ITALIA-SPAGNA 0-4: LE PAGELLE IBERICHE

Casillas 6,5 - Attente sulle violente ma centrali conclusioni da fuori degli azzurri. Nella ripresa bravissimo su Di Natale. Jordi Alba 7 - Giocatore trasformato rispetto alla prima gara del girone. Li fu uno dei peggiori, oggi è tra i migliori, con la grande soddisfazione della rete, la...

MARIO, FINALMENTE SUPER!

Il secondo gol di Balotelli alla Germania è di quelli che uno sogna fin da bambino. Corri tutto solo, l'avversario arranca a qualche metro di distanza. Hai tutta la porta davanti, un muro di tifosi tedeschi davanti agli occhi. Neuer e la sua maglietta accecante ti aspettano e tu controlli...
Girone A
Girone B
Girone C
Girone D