Le pagelle della Croazia - Vida e la mano fatale, Badelj prezioso

Le pagelle della Croazia - Vida e la mano fatale, Badelj prezioso

© foto di www.imagephotoagency.it
Risultato finale: Repubblica Ceca-Croazia 2-2
 di Alessandro Cavasinni Twitter:  articolo letto 245 volte
Fonte: TMW

Subasic 5.5 - Rimane attento per larga parte della partita, ma nel finale la partita prende una piega tremendamente negativa. Non riesce ad opporsi al tiro di Skoda ed il rigore di Necid, rischiando di subire anche il 3-2 dopo poco.

Srna 6.5 - Nonostante il dolore per la scomparsa del padre, il capitano della Croazia scende in campo, dimostrando carattere e carisma. Riesce a metter in campo una prestazione più che positiva.

Corluka 6 - Gara discreta. Nel primo tempo la Repubblica Ceca non crea particolari problemi e lui rimane tranquillo. Nella ripresa si trova costretto ad aumentare il livello di attenzione.

Vida 5.5 - Dopo una gara giocata a buoni livelli, risulta letale il colpo di mano che regala il rigore alla Repubblica Ceca, dal quale nasce il pareggio.

Strinic 6 - Un'altra prestazione positiva per il terzino croato, che fa il suo lavoro con gran diligenza. Rimane attento per tutto il match, risultato una garanzia in fase difensiva. Dal 90' Vrsaljko sv.

Modric 6 - Prestazione leggermente al ribasso rispetto alla prima gara contro la Turchia. Non inventa e non trova giocate particolarmente illuminanti. Dal 62' Kovacic 6 - Poco meno di 30' minuti per mettersi in mostra, fa il suo dovere.

Badelj 6.5 - In fase di rottura risulta estremamente prezioso. Bravo a dar fastidio agli avversari, sopratutto in fase di manovra.

Brozovic 6.5 - Tanto movimento per il giocatore dell'Inter, che supporta al meglio gli avversari. Mette dentro un assist perfetto per Rakitic, arrivando anche vicino al gol nel secondo tempo.

Rakitic 6.5 - Gran qualità, che oggi ha dovuto far fronte ad una difesa che lo ha messo a dura prova. Ma alla fine viene fuori, sfruttando l'assist di Rakitic con un colpo sotto che batte Cech. Dal 90' Schildenfeld sv.

Perisic 6.5 - Nel primo tempo manda più volte in confusione la difesa avversaria, con rapidità e forza fisica. Trova una sassata che porta in vantaggio i suoi.

Mandzukic 6 - Ancora a secco, anche contro la Repubblica Ceca non trova il gol. Ma tanto lavoro sporco per l'attaccante della Juventus.