Papastathopoulos, profondo rosso

Papastathopoulos, profondo rosso

© foto di Alberto Lingria/PhotoViews
 di Giampaolo Gaias articolo letto 3463 volte

Già solo per il nome complicatissimo meriterebbe una nota di demerito. Ma visto che a noi interessa esclusivamente il giudizio tecnico, soprassediamo e perdoniamo il buon Papastathopoulos. Profondo rosso, pellicola cult dell'horror firmata Dario Argento, che rispecchia in pieno la prestazione del centrale ex Genoa e Milan nel match di ieri contro la Polonia. Due cartellini gialli e conseguente rosso in pochi minuti. Grecia in dieci uomini per gran parte del match e Papastathopoulos costretto a guardare dalla doccia i suoi compagni.

"Chi ben comincia è a metà dell'opera" recita un famoso proverbio. E chi invece comincia male? Non poteva esserci inizio peggiore. Per sua fortuna la Grecia con orgoglio riesce a pareggiare e rischia addirittura di fare il colpaccio. In caso di vittoria, per scaramanzia, lo avrebbe costretto a farsi cacciare ogni volta.