VERSIONE MOBILE
TMW 
tuttoeuropei.com
Domenica 16 Dicembre 2018                     
Albo d'oro
Euro '60 - Francia 1960 / Finale: Urss - Jugoslavia 2 - 1
 
Questa è la prima competizione europea, ospitata dalla Francia, e le partite furono giocate negli stadi Parco dei Principi di Parigi (stadio della finale) e Stade Vélodrome di Marsiglia.

Durante i quarti di finale la Spagna si ritira e l'Urss passa il turno automaticamente, incontra la Cecoslovacchia alle semifinali ed infine batte in finale la Jougoslavia per 2 - 1 dopo i tempi supplementari.
 
Euro '64 - Spagna 1964 / Finale: Spagna - Urss 2 - 1
 
In questa competizione partecipa per la prima volta la nazionale italiana che però esce agli ottavi.

In finale l'Urss (campione in carica) viene sconfitta dalla Spagna per 2 - 1, padroni di casa del torneo.
 
Euro '68 - Italia 1968 / Finale: Italia - Jugoslavia 1 - 1 (dts) / 2 - 1 (rip.)
 
La finale fu giocata due volte, in quanto la prima partita finì in pareggio (1-1) e ancora non si battevano i calci di rigore. La partita venne quindi ripetuta il 10 giugno 1968 e l'Italia vinse per 2 a 0 con i gol di Riva e Anastasi.

Gli stadi che ospitarono le ultime conpetizioni del torneo furono lo Stadio Olimpico di Roma (finale), lo Stadio Comunale di Firenze e lo Stadio San Paolo di Napoli.
 
Euro '72 - Belgio 1972 / Finale: Germania Ovest - Urss 3 - 0
 
Le sedi per le ultime partite di questa competizione (svolte in Belgio) furono Anversa (Bosuilstadion), Bruxelles (Stadio Heysel - stadio della finale - e Parc Astrid) e Liegi (Stadio Dufrasne).

In questa competizione la Germania Ovest batte in finale l'Urss per ben 3 a 0, con gol di Wimmer e doppietta di G. Müller (capocannoniere con 4 reti in tutto il torneo).
 
Euro '76 - Jugoslavia 1976 / Finale: Cecoslovacchia - Germania Ovest 2 - 2 (dts) / 5 - 3 (dcr)
 
Le fasi finale della competizione del 1976 si sono svolte in Jugoslavia negli stadi Stella Rossa di Belgrado e Maksimir di Zagabria.
La Germania Ovest, campione in carica, viene sconfitta dalla Cecoslovacchia ai calci di rigore (la finale finì sul 2 a 2 dopo i tempi supplementari).
 
Euro '80 - Italia 1980 / Finale: Germania - Belgio 2 - 1
 
Per la prima volta il paese designato fu deciso prima dell'inizio della competizione e non nelle fasi finali come per le competizioni precedenti.
Viene introdutto anche l'uso della mascotte e l'Italia sceglie il Pinocchio di Collodi (con la particolarità di avere il naso dipinto con i colori della bandiera italiana).
Gli stadi del torneo furono lo Stadio Olimpico di Roma, lo Stadio Giuseppe Meazza di Milano, lo Stadio San Paolo di Napoli e lo Stadio Comunale di Torino.
La finale, disputata allo Stadio Olimpico di Roma, viene vinta dalla Germania Ovest che batte il Belgio per 2 a 1.
 
Euro '84 - Francia 1984 / Finale: Francia - Spagna 2 - 0
 
Da questa edizione non viene più disputata la finale per il terzo e quarto posto.
Il torneo viene vinto dalla Francia che in finale ha battuto la Spagna per 2 a 0.

La mascotte di Euro '84 fu un galletto con indosso una divisa con i colori della Francia dal nome Péno.
 
Euro '88 - Germania Ovest 1988 / Finale: Olanda - Urss 2 - 0
 
Il torneo disputato nella Germania dell'Ovest ha come mascotte Berni, un leprotto vestito con una divisa con i colori della Germania.
Delusione di questo torneo la Francia (campione in carica) che non riesce a superare la fase a gironi.
La finale, svolta allo stadio Olympiastadion di Monaco, viene vinta dall'Olanda che per 2 a 0 si impose sull'Urss. Decisivo il capocannoniere del torneo Marco van Basten.
 
Euro '92 - Svezia 1992 / Finale: Danimarca - Germania 2 - 0
 
Anche per questo anno la mascotte del torneo è un leprotto di nome Rabbit dal pelo più chiaro rispetto a quello tedesco e con la divisa dai colori della bandiera della Svezia.
La finale, vinta dalla Danimarca per 2 a 0 sulla Germania, venne disputata allo stadio Nya Ullevi di Göteborg.
 
Euro '96 - Inghilterra 1996 / Finale: Germania - Rep. Ceca 2 - 1 (gg)
 
A differenza degli altri anni l'Inghilterra, nazione ospitante del torneo, viene ammessa di diritto alle fasi finali senza partecipare alle fasi di qualificazioni.
Lo slogan del torneo fu "Football Comes Home" (il calcio torna a casa), mentre la mascotte è Goaliath, un leone vestito con la divisa dell'Inghilterra.
La finale, svolta al Wembley Stadium di Londra, tra Germania e Repubblica Ceca, viene vinta dai tedeschi per 2 a 1 dopo i tempi supplementari, e fu arbitrata dall'italiano Pierluigi Pairetto.
 
Euro 2000 - Belgio - Olanda 2000 / Finale: Francia - Italia 2 - 1 (gg)
 
In questo torneo disputato in Belgio e Olanda, la Francia se ne esce vincente dopo aver conquistato il titolo mondiale due anni prima.
La finale viene giocata allo stadio di Rotterdam tra Francia e Italia, e termina 2 a 1 con il golden goal segnato dai francesi durante i tempi supplementari.

La mascotte della competizione si chiama Benelucky, un leone-diavolo con una criniera dipinta con i colori della bandiera di Olanda e Belgio.
 
Euro 2004 - Portogallo 2004 / Finale: Grecia - Portogallo 1 - 0
 
Per la prima volta la mascotte del torneo non è un animale ma un ragazzo, dal nome Kinas, con la divisa del Portogallo.
Vince la Grecia per 1 a 0, in finale contro il Portogallo.
 
Euro 2008 - Austria - Svizzera 2008 / Finale: Spagna - Germania 1 - 0
 
La mascotte scelta rappresenta due gemelli del calcio, con le divise di Austria e Svizzera, dal nome Trix e Flix.
Nella finale, svolta all'Ernst Happel Stadion di Vienna, la Spagna vince per 1 a 0 sulla Germania.
 
Euro 2012 - Polonia - Ucraina 2012 / Finale: Spagna - Italia 4 - 0
 
La mascotte di questo torneo rappresenta due gemelli punk dal nome Slavko e Slawek, con indosso la divisa di Polonia e Ucraina.
La Spagna batte in finale l'Italia per 4-0 all'Olympic Stadium di Kiev.
 
Euro 2016 - Francia 2016 / Finale: Risultato
 
La mascotte di questo torneo è Super Victor, un supereroe bambino con il nome scelto con una votazione popolare.
Il torneo si svolgerà dal 10 giugno al 10 luglio 2016, la finale sarà disputata allo stadio Saint-Denis.
 
Brasile 2014
Sudafrica 2010
Ungheria
PORTOGALLO CAMPIONE D'EUROPA: PERCHÉ?
  E' stata la squadra più regolare
  Hanno Cristiano Ronaldo
  Le favorite hanno tutte deluso

PERCHÉ LA GENTE AMA IL CALCIO

Perché la gente ama il calcioFine corsa, ha vinto il Portogallo. Ha vinto contro ogni pronostico, contro chi gli dava del "fortunato", contro chi parlava di Ronaldo-dipendenza. Ha vinto la squadra più organizzata e, quindi, quella migliore. Giusto meri...
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy