Portogallo Pereira:

Portogallo Pereira: "Vittoria storica, mi ha colpito un gesto di Ronaldo"

© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
 di Fabio Tarantino Twitter:  articolo letto 288 volte

C'è chi ha avuto parecchio da festeggiare durante questi primi giorni di allenamento della Sampdoria. Stiamo parlando di Pedro Pereira, tra le poche note liete della scorsa stagione, che ai microfoni di SampTV non ha fatto nulla per nascondere la propria gioia in merito alla vittoria del Portogallo agli Europei 2016:

"E' una vittoria molto importante, il Portogallo non aveva mai vinto un torneo così. La finale del 2004 la ricordo bene, ero piccolo. Quando Eder ha fatto quel goal è stata una gioia enorme. Il primo tempo l'ho visto a casa con la mia fidanzata e suo fratello, è stato difficile perché la Francia stava giocando molto bene e Cristiano si era fatto male presto. Il secondo tempo - le parole raccolte da sampdorianews.net - l'ho visto in albergo, al termine dei 90' ho visto che il Portogallo poteva vincere: è una squadra che soffre, queste partite sono per noi.

E' stato un Europeo difficile, abbiamo sofferto tanto: sapevo che avevamo una grande probabilità di vincere. Mancava da tanto tempo un trofeo così per un Paese che ha avuto squadre e giocatori top, mancava sempre quella stella della fortuna. E' stato un Europeo di sofferenze, all'inizio nessuna pensava potessimo vincerlo ma partita dopo partita ho visto una squadra molto unita che sembrava giocasse insieme tutto l'anno. Mi è piaciuto tanto quando Cristiano si è fatto male ed è rimasto lì a tifare e a parlare con i compagni e con il mister, si vedeva che sapeva che la sua presenza era importante per il gruppo".