Platini pensa a un Europeo <i>itinerante</i>

Platini pensa a un Europeo itinerante

© foto di Giuseppe Celeste/Image Sport
 di Alessandra Stefanelli articolo letto 2538 volte

Durante la consueta conferenza stampa alla vigilia della finale, il presidente UEFA Michel Platini ha tirato le somme dell'effettiva riuscita di Euro 2012, ammettendo di avere idee vulcaniche per le edizioni a venire: "Entro gennaio 2013 il comitato esecuto Uefa deciderà dove svolgere Euro 2020. L'idea è quella di un Europeo che possa svolgersi lungo 12 o 13 città diverse, senza dover coinvolgere solo 1 o 2 nazioni. Ogni fase si svolgerebbe in una città diversa, sarebbe meno complesso e offrirebbe molti vantaggi dal punto di vista economico. Per ora si tratta solo di un'idea, dovremo valutarla attentamente".

Comunque vada, per Platini Euro 2012 è stato un successo: "Gli organizzatori hanno fatto un lavoro fantastico e hanno fatto sì che tutto si svolgesse nella maniera migliore - ha detto -. Euro 2012 resterà per anni nella memoria dei tifosi perché si sono combinati alla perfezione elementi diversi, sono davvero orgoglioso del lavoro svolto. Nonostante qualche tensione iniziare, il risultato è stato notevole, tanto da costituire un modello organizzativo da seguire anche per il futuro".