Ibra ci prova, ma il risultato non sorride. Le pagelle della Svezia

Ibra ci prova, ma il risultato non sorride. Le pagelle della Svezia

© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
 di Alessio Alaimo articolo letto 2248 volte

Isaksson 6. Sicuro, non commette errori. 

M. Olsson 6. Poco propositivo, in difesa si fa valere. 

Granqvist 6. Si conferma affidabile e sicuro, anche in campo internazionale. Il difensore del Genoa regala sicurezza al suo reparto.

Mellberg 6. Shevchenko è un cliente difficile, ma lui si fa valere e gli tiene testa. 

Lustig 6. Prestazione positiva in entrambe le fasi. 

Elm 6,5. Una spina nel fianco di un intero centrocampo avversario. Personalità, qualità e talento da vendere. S'impone anche oggi. 

Kallstrom 6. Fa sentire la sua presenza nella zona di metà campo. 

Larsson 5. Prestazione deludente, non riesce ad entrare nel vivo del gioco. (Wilhelmsson 6).

Toivonen 6. Gara tra luci e ombre, fatica ad imporsi. E nella ripresa viene sostituito. (Svensson 6).

Ibrahimovic 6,5. Da lui ti aspetti sempre il guizzo, la giocata che può risolvere la partita. Ed eccolo lì, risponde presente anche oggi con un gol realizzato e un palo colpito. Purtroppo però non è decisivo ai fini del risultato. 

Rosenberg 6,5. Insieme a Ibra è il migliore in campo tra i suoi. Velocità, talento, classe e precisione. A sorpresa nel secondo tempo esce in favore di Elmander (6).